Francia: bonus per chi si reca al lavoro in bici

Francia: bonus per chi si reca al lavoro in bici

Con la fine dell’anno in Francia è giunto il momento di tirare le somme di un progetto molto eco… sostenibile alla cui fattibilità e riuscita si erano concessi 6 mesi di prova.
La proposta avanzata lo scorso marzo dal ministro dei Trasporti Frederic Cuvillier ed attuata durante l’estate prevedeva che chiunque avesse scelto la bicicletta per recarsi al lavoro, avrebbe ricevuto un bunus da 25 centesimi per ogni chilometro percorso, andata e ritorno. La previsione è quella di raddoppiare la percentuale dei cittadini che si spostano pedalando, attualmente il 2,4%, per una media di 3,5 chilometri percorsi al giorno, cercando così di imitare molte nazioni del Nord Europa che hanno sposato questo mezzo per gli spostamenti urbani. Per il Governo francese si prevede una spesa di oltre 100 milioni di euro in un anno. Sull’altro piatto della bilancia però c’è il risparmio “sanitario” che dovrebbe toccare i 570 milioni e che deriverebbe dalla diminuizione dell’inquinamento e degli incidenti propri dell’utilizzo delle auto.
Ma quello del bonus economico è solo uno dei punti del programma del ministro francese che è articolato su 25 punti concreti con particolare attenzione alla sicurezza e alla circolazione più efficiente.

Lascia un commento