Il Giappone punta sull’idrogeno e la Mirai aumenta la produzione

Il Giappone punta sull’idrogeno e la Mirai aumenta la produzione

In Giappone il governo punta sui veicoli a cella combustibile: investirà infatti 385 milioni di dollari in stazioni di ricarica ad idrogeno e nuovi incentivi alle fonti di energia verde. Per Tokio si prevedono 35 stazioni di ricarica, tali da soddisfare il fabbisogno, almeno all’inizio, delle auto a idrogeno che, entro i primi cinque anni dovrebbero essere 6.000. Guardiamo oltre: entro il 2025 le auto alimentate a idrogeno potrebbero essere addirittura 100.000, gli autobus ecologici 100 e le stazioni di rifornimento 80. Un piano ambizioso, ma molto ecofriendly!
In questa cornice green, Toyota Motor Corporation annuncia l’incremento della produzione di Mirai, la prima vettura al mondo equipaggiata con un sistema di celle a combustibile, lanciata in Giappone lo scorso 15 Dicembre.

Toyota_Fuel_Cell_Vehicle_014

Il nuovo piano prevede un progressivo aumento della produzione dalle 700 unità previste nel 2015 arrivando a 2.000 unità nel2016 e circa 3.000 unità nel 2017.
In considerazione dei 1.500 ordini ricevuti in Giappone nel primo mese di vendite e dei lanci previsti nel corso dell’anno in Europa e negli Stati Uniti, Toyota ha deciso di adeguare l’impianto di produzione per rispondere alle crescenti richieste del mercato.

Lascia un commento