Mercedes-Benz Italia con “LUISS Green Mobility”

Mercedes-Benz Italia con “LUISS Green Mobility”

La sostenibilità, che traccia la strada verso il futuro, fa tappa alla LUISS con un duplice traguardo: il lancio del primo servizio, in Europa, di mobilità elettrica, condivisa per l’intera comunità universitaria ed il riconoscimento internazionale per la qualità ambientale dei suoi spazi.
Si chiama “LUISS Green Mobility” il primo servizio di mobilità, intelligente, connessa e condivisa che trasformerà il modo di muoversi in città dell’intera comunità universitaria che da oggi, potrà spostarsi tra le sedi dell’Università e tra le vie della Capitale con: auto, biciclette e perfino scooter elettrici, integrando così la sensibilità ambientale con l’innovazione ICT e la ricerca più avanzata nel settore dell’automotive.
“LUISS Green Mobility risponde all’esigenza di un’ecologia più sociale e di un ambiente più tutelato, nell’ottica di una formazione in cui il rispetto per la natura e per il bene comune siano un tassello imprescindibile per la crescita di ciascuno dei nostri studenti“ dichiara Giovanni Lo Storto Direttore Generale LUISS.

LUISS_GREEN_MOBILITY_sooter
L’iniziativa, infatti, vuole stimolare tra le nuove generazioni la tendenza ad una circolazione ad emissioni zero, eliminando così nel tempo la mobilità urbana dalla lista delle cause principali dell’inquinamento dell’aria e soprattutto del cambiamento climatico globale.
Destinato in un primo momento agli studenti, al corpo docente e al personale amministrativo dell’Ateneo, il servizio sarà esteso, nel medio termine, anche agli abitanti della Capitale e ai turisti, creando così i presupposti per un servizio di mobilità condivisa e sostenibile.
In partnership con Electric Drive Italia, Mercedes-Benz Italia e in collaborazione con Intesa SanPaolo, la “flotta verde LUISS” potrà essere attivata, tramite un’applicazione da smartphone e sarà, quindi, a “portata di tasca” in ogni momento. Basterà un click per prenotare una stazione di ricarica o un veicolo.

Lascia un commento