Volkswagen: verso la sostenibilità a 360 gradi

Volkswagen: verso la sostenibilità a 360 gradi

Il Gruppo Volkswagen ha presentato il proprio Sustainability
Report, dopo che nei giorni scorsi erano stati resi noti alcuni contenuti esclusivi via Twitter. Per la prima volta la pubblicazione comprende saggi dei Membri del Consiglio di Amministrazione su una condotta responsabile dal punto di vista economico, ambientale e sociale, e contributi focalizzati su argomenti d’attualità. L’anno scorso il Gruppo ha definito 16 campi d’azione, per compiere ulteriori progressi per diventare il Costruttore automobilistico più sostenibile al mondo.
Gli argomenti centrali per il Gruppo nell’ottica di un’amministrazione sostenibile vanno dalla soddisfazione dei Clienti alle relazioni con i fornitori, dalla salute alle pari opportunità, dalla mobilità intelligente a una rete digitalizzata fino a prodotti ecosostenibili a trazione elettrica.

VW-Golf-GTE-Plug-in-Hybrid
“Viviamo e lavoriamo in un mondo che sta cambiando in maniera più decisa e più rapida che mai” ha dichiarato Winterkorn. “Come Azienda, dobbiamo portare con noi i nostri Clienti, partner e Collaboratori verso la mobilità del futuro. Orientamento, sicurezza e fiducia – questi valori sono e rimarranno le nostre basi per il progresso tecnologico”. Bernd Osterloh, Presidente del Consiglio dei Lavoratori del Gruppo Volkswagen, ha aggiunto: “La povertà va combattuta, la natura va protetta e la cultura va promossa – le aziende non devono sfuggire a queste responsabilità sociali”.
Tra gli highlight del report si trovano le 57 versioni di modelli con emissioni massime pari a 95 g/km di CO2 e la riduzione del 19,3% dell’impatto ambientale durante il ciclo produttivo in quattro anni. Il Gruppo Volkswagen supporta 200 progetti sociali nel mondo. A Pune, in India, per esempio sono stati creati 13.500 nuovi posti di lavoro grazie a un nuovo impianto e a 69 fornitori.

Lascia un commento