NISSAN ed ENDESA: accordo per il risparmio energetico

NISSAN ed ENDESA: accordo per il risparmio energetico

In occasione dell’85° Motor Show Internazionale di Ginevra, Endesa, una sussidiaria del Gruppo Enel, e Nissan hanno firmato un accordo pionieristico che preparerà la strada a un sistema Vehicle-to-Grid (V2G) per il mercato di massa.
L’intesa fra le due aziende si propone di sviluppare, oltre a un sistema Vehicle-to-Grid (V2G), anche un innovativo modello di business in grado di supportarlo.
Nissan, leader globale nel segmento dei veicoli elettrici con oltre 160.000 Nissan LEAF vendute in tutto il mondo, si appresta ad aprire un nuovo capitolo nella storia della mobilità a emissioni zero, liberando il potenziale ancora inespresso delle batterie degli EV grazie alla tecnologia di ricarica bidirezionale di Endesa.
Gli obiettivi concordati nell’ambito della collaborazione prevedono il lancio di servizi V2G sul mercato europeo, la destinazione a seconda vita delle batterie degli EV per applicazioni a lunga autonomia (per abitazioni, edifici, reti) e la progettazione di pacchetti energetici e di trasporto economicamente convenienti.

nissan-env200-elettrico-06
Il sistema Vehicle-to-Grid (V2G) comprende un caricatore bidirezionale Endesa e un sistema di gestione compatibile con la generazione di energia rinnovabile tramite impianti esterni alla rete, quali pannelli solari e turbine eoliche. Avvalendosi di questi strumenti, gli automobilisti potranno collegare e ricaricare Nissan LEAF o e-NV200 nelle fasce orarie in cui il costo e la domanda di energia sono al minimo, con la possibilità da un lato di sfruttare l’elettricità immagazzinata in qualsiasi momento, dall’altro di reimmetterla nella rete, con un congruo ritorno economico. L’elettricità generata dai pannelli solari o dalle turbine eoliche è utile sia per ricaricare i veicoli che per alimentare case, uffici o la rete stessa.
Insomma, il primo passo verso l’inclusione dei veicoli elettrici nell’elenco delle fonti rinnovabili!

Lascia un commento