Nissan e Stripe Partners: quando l’elettrica è la prima scelta

Nissan e Stripe Partners: quando l’elettrica è la prima scelta

Vetture elettriche percepite sempre meno come “seconda auto”. Uno studio indipendente condotto dagli esperti in antropologia di Stripe Partners rivela, infatti, la tendenza delle famiglie a privilegiare il proprio veicolo elettrico rispetto alle alternative a combustione tradizionale.

leaf-to-home
Nell’ambito di una ricerca allargata, Nissan ha scoperto che la famiglia europea media trascorre insieme, in auto, 230 ore l’anno, l’equivalente di 13.800 minuti o 9,5 giorni. E poiché questi spostamenti prevedono perlopiù distanze molto brevi, non sorprende che le famiglie intervistate si siano convinte dei vantaggi derivanti dal possedere un’auto elettrica. La famiglia media, infatti, percorre per i propri normali spostamenti poco meno di 75 km alla settimana, ovvero solo 3.870 km l’anno insieme.
Queste informazioni si aggiungono ai dati da poco pubblicati dalla stessa Nissan, secondo cui i proprietari dell’elettrica LEAF percorrono una distanza annua superiore del 40% (16.588 km) rispetto alla media europea dei veicoli tradizionali a combustione interna (11.539 km±).

Nissan-leaf-vehicle-to-home
A commento della ricerca, Jean-Pierre Diernaz, Direttore Veicoli Elettrici di Nissan in Europa, ha dichiarato: “Questi risultati sfatano finalmente il mito che vede Nissan LEAF utile soltanto come “seconda auto” di famiglia. Non solo: lo studio corrobora la convinzione che abbiamo da sempre, ossia che acquistare un’auto elettrica sia una scelta intelligente per le famiglie con esigenze di bassi costi d’esercizio e praticità.

Lascia un commento