Ford, un report per la mobillità

Ford, un report per la mobillità

Il cambiamento non è mai cosa semplice, ma mentre un terzo degli adulti, in tutto il mondo, si definisce spaventato al riguardo, l’86% afferma di credere che sia la speranza, in realtà il motore del cambiamento stesso. Ogni anno Ford pubblica il Report sui Trend, che approfondisce le linee guida del cambiamento nei comportamenti e nelle abitudini dei consumatori, nel loro relazionarsi al dinamico scenario della tecnologia.
L’Ovale Blu, da tempo concentrato sullo studio dello human-centric design è impegnato a sfruttare la tecnologia per trovare soluzioni relative alla mobilità che soddisfino i bisogni reali delle persone, migliorino la qualità della vita dei consumatori, arricchendo le loro comunità di appartenenza. Ogni anno, queste informazioni vengono utilizzate per definire le priorità del futuro dell’azienda e comprendere come le riflessioni di oggi possano modellare le esigenze del domani.

I consumatori sono divisi sull’impatto che la tecnologia ha nelle loro vite. Anche se, oggi, è considerata come il principale motore di cambiamento, le tendenze mostrano come molte persone siano sempre più consapevoli e allarmate da un’eventuale dipendenza da tecnologia e stiano cercando di responsabilizzarsi rispetto al tempo trascorso on-line

I principali risultati emersi dal report annuale, giunto alla settima edizione, sono:

o Quasi la metà delle persone, nel mondo, ritiene che sia la paura a spingere al cambiamento – 7 su 10 dicono di essere stimolati dal cambiamento

o L’87% concorda sul fatto che sia la tecnologia, oggi, il principale motore del cambiamento – quasi 8 persone su 10 credono che rappresenti una forza che porta verso il bene

o Il 67% delle persone preferirebbe che i propri figli si spostassero a bordo di un veicolo a guida autonoma, piuttosto che essere trasportati da un estraneo

o Il 45% riferisce di invidiare le persone che riescono a disconnettersi dai propri dispositivi tecnologici – 7 consumatori su 10 concordano che dovremmo avere un time-out (stop) obbligatorio dal loro utilizzo

o L’84 % afferma di aver fatto piccoli passi, nell’ultimo anno, per migliorare la propria vita; di questi, il 92% afferma di seguire ancora questa direzione, mentre l’83% concorda sul fatto che il cambiamento abbia un impatto meno forte quando affrontato step by step

o L’84% concorda sul fatto che le aziende dovrebbero offrire delle giornate dedicate al benessere, come parte dei loro benefits; la stessa percentuale concorda sul fatto che il confronto tra opinioni diverse porti a cambiamenti positivi

o La maggior parte delle persone afferma che al momento di effettuare un acquisto, spesso ne considera anche i relativi costi ambientali

o Il 67% concorda sul fatto che la tecnologia stia rendendo più semplice la mobilità dei pendolari

Lascia un commento