Migliaia di litri di Gpl fuoriusciti dall’impianto di GPL

Migliaia di litri di Gpl fuoriusciti dall’impianto di GPL

Sabato 8 novembre, a Biadene, vicino Montebelluna (TV), da un distributore Galoil sono fuoriusciti alcune migliaia di litri di Gpl per un guasto agli impianti. Tanta la paura e forti disagi per il traffico, la statale Feltrina è stata infatti chiusa per ore e alcune famiglie sono state evacuate per ragioni di sicurezza. Attorno alle ore 17, un dipendente del distributore, sentendo un forte odore di gas, si è accorto della nube gassosa che fuoriusciva dal serbatoio di Gpl da 10 mila litri che rifornisce le pompe. Subito allertati i vigili del fuoco, che appena giunti sul luogo hanno immediatamente provveduto ad isolare la zona, da Biadene fino a Cornuda. In totale trenta i pompieri intervenuti da tutta la provincia di Treviso, fra i quali anche un nucleo specializzato NBCR (Nucleare-Biologico-Chimico-Radiologico) dei vigili del fuoco di Venezia. La situazione era infatti molto grave e sarebbe bastata solo una scintilla a provocare un pericolosa esplosione. L’uscita del gas è stata continuamente diluita e dispersa con potenti getti d’acqua, fino a che non è stata individuata la perdita e si è proceduto alla chiusura delle valvole di sicurezza del serbatoio, operazione compiuta dal nucleo NBCR. Solo alle ore 21 l’emergenza è rientrata e la zona è stata dichiarata sicura: i residenti evacuati sono cosi potuti tornare alle loro case e la Feltrina è stata finalmente riaperta al traffico.

Lascia un commento