Toyota Prius: l’ibrido si rinnova

Toyota Prius: l’ibrido si rinnova

La Prius di quarta generazione raggiunge livelli di efficienza senza precedenti, con emissioni di CO2 a partire da 70 g/km e consumi nel ciclo combinato a partire da 3,0 l/100 km.
Un sistema ibrido completamente rinnovato, con un motore benzina dall’efficienza termica straordinaria, la prima applicazione della piattaforma TNGA (Toyota New Global Architecture) e un design altamente aerodinamico studiato per ridurre consumi ed emissioni… Questa è la Nuova Prius che assicura un’esperienza di guida ancora più coinvolgente grazie all’eccezionale performance dinamica: accelerazione 0-100 km/h in soli 10,6 secondi. Ripresa da 80 a 120 km/h in 8,3 secondi.
Parliamo di un modello che nel corso degli anni è stato sottoposto ad affinamenti continui in termini di emissioni e consumi.
In questo senso, la quarta generazione riesce però ad esprimere livelli mai visti prima, con emissioni di diossido di carbonio che partono oggi da una soglia di 70 g/km e una media dei consumi a partire da 3,0 l/100 km (dati soggetti ad omologazione finale e da confermare in base ai singoli mercati).
I numeri appena citati rappresentano la migliore espressione in termini di performance da parte di questa vettura dal 1997, anno in cui è stata lanciata sul mercato. Allo stesso tempo, restando fedele all’impegno Toyota nella realizzazione di vetture sempre migliori, la nuova Prius beneficia di nuove e straordinarie qualità dinamiche in termini di maneggevolezza, reattività e coinvolgimento alla guida.

Lascia un commento