Tesla, produttore e rivenditore?

Tesla,  produttore e rivenditore?

Dealer or no dealer? Questo è il problema!
Ovvero… Cosa potrebbe accadere nel caso in cui una Casa automobilistica volesse inserirsi direttamente nel mercato saltanto il passaggio dei rivenditori? E’ un quesito da qualche anno molto attuale e controverso negli States, da quando cioè la casa automobilistica Tesla Motors ha sollevato la proposta di bypassare i concessionari e proporsi alla clientela come venditore diretto.
La questione si complica dato che negli States la normativa varia da stato a stato. E così è accaduto che Tesla, pur avendo ottenuto l’autorizzaione ad aprire dei punti vendita diretti in Pennsilvania, se la sia vista negare in Massachusetts e in Michigan. O che in numerosi Stati, come in Georgia, l’Auto Dealer Association abbia presentato le proprie rimostranze ai funzionari statali.
Questo modello di vendita proposto dalla Tesla ha creato in America un bel po’ di scompiglio tra petizioni delle associazioni di settore e numerose cause intentate dai concessionari, tanto da spingere i legislatori in 26 Stati membri ad adottare restrizioni.
Attualmente la patata bollente è approdata nel tribunale del Connecticut, dove si sta valutando se confermare la normativa statale in vigore che nega la vendita diretta. Ai giudici l’ardua sentenza.

Lascia un commento