UNRAE: in estate mercato rallentato

UNRAE: in estate mercato rallentato

La pausa estiva di agosto registra 59.203 immatricolazioni, solo il 10,7% di crescita rispetto all’agosto dello scorso anno, un incremento inferiore a quello dei primi 8 mesi (+15,0%), pur avendo beneficiato di un giorno lavorativo in più.
I dati rilasciati oggi dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, infatti, indicano che nel mese le 5.700 unità in più immatricolate rispetto alle 53.505 dell’agosto 2014 rappresentano una crescita del 10,7%. Nei primi 8 mesi le vetture complessivamente vendute sono 1.065.556 in aumento del 15,0% rispetto alle 926.362 dello scorso anno.
Il mese ha di fatto visto l’evasione dei contratti raccolti grazie alle consistenti azioni commerciali di Case e Concessionarie, a fronte di una ridotta domanda di vendite noleggio e società.
“La pausa estiva – ha commentato Massimo Nordio, Presidente dell’UNRAE, l’Associazione delle Case automobilistiche estere – ha confermato, ove ce ne fosse stato bisogno, la labilità di una domanda che non riesce a decollare e sfruttare l’ampio potenziale e bisogno di sostituzione del parco Euro 0, 1, 2. I volumi del mese rimandano, infatti, ai livelli
bassi del 2011 – 2012”.
“Le famiglie e le imprese in particolare, come dimostra la stagnazione delle vendite a società – ha concluso Nordio – hanno bisogno di iniziative decise e decisive per rilanciare i consumi, da programmare da subito in modo da essere inserite nella prossima Legge di Stabilità. Con la ripresa dell’attività politica, UNRAE richiede al Governo un rapido confronto
per finalizzare le possibili azioni di ripresa del settore automotive (auto, veicoli commerciali, veicoli industriali ed autobus)”.

Lascia un commento