PEUGEOT L500 R HYbrid: una racing concept che esalta le sensazioni di guida

PEUGEOT L500 R HYbrid: una racing concept che esalta le sensazioni di guida

Il 30 maggio 1916, la PEUGEOT L45 pilotata da Dario RESTA vinceva la 500 Miglia di Indianapolis a una media di 135 orari. Cent’anni dopo, PEUGEOT rende omaggio alla straordinaria squadra dei « Charlatans », che tra il 1913 e il 19191 hanno regalato al Leone tre belle vittorie sul mitico “catino”, presentando un’interpretazione futuristica della vettura da corsa « Indy »: PEUGEOT L500 R HYbrid.
PEUGEOT L500 R HYbrid è incollata all’asfalto per esprimere tutto il suo potenziale sin dai primi metri. Con le carreggiate allargate, l’altezza da terra di appena 1 metro e il peso di 1000 chili, PEUGEOT L500 R HYbrid è “tagliata” per le prestazioni: scatta da 0 a 100 km/h i n 2,5 secondi e c o p r e i 1000 m c o n partenza da fermo in 19 secondi.

M_9a63a281-5114-4804-82a7-c8c6b09d2f98

La sua catena di trazione ibrida benzina plug-in da 500 CV, sviluppata dalle équipe Peugeot Sport e derivata da quella di 308 R HYbrid, associa due motori elettrici anteriori e posteriori al motore benzina da 270 CV, per una coppia massima di 730 Nm. PEUGEOT L500 R HYbrid ha linee stilistiche che nascono dal Leone all’interno della calandra e si estendono verso il pilota per terminare in un posteriore affusolato che mette in mostra i tre artigli distintivi dei gruppi ottici posteriori, oggi emblema dello stile PEUGEOT.

Lascia un commento