Al Ces la tecnologia si fa suono

Al Ces la tecnologia si fa suono

Ancora novità importanti e sfiziose dal Ces, il Salone di tutto ciò che è tecnologia e che si sta svolgendo in questi giorni oltre oceano.
E’ stata la volta di Harman, società che si occupa di audio, infotainment e automazione, a stupire ponendo un tassello in più per quella che sarà l’auto di domani. Sono state infatti presentate due nuove tecnologie, l’Individual Sound Zones (ISZ) e l’HALOsonic, basate sui principi della personalizzazione sonora e della gestione attiva del rumore.
La prima permette di ritagliarsi delle zone sonore personalizzate all’interno dell’auto, cercando di separare, fin dove possibile, i suoni che interessano il guidatore da quelli diretti prevalentemnete agli altri passeggeri, grazie all’utilizzo di micro-altoparlanti posizionati all’interno dei poggiatesta.

CES-
Veniamo all’HALOsonic, invece, che tendendo alla “gestione attiva del rumore” si propone di ridurre i suoni prodotti dal proprio motore e quelli esterni percerpiti all’interno dell’auto, ma anche di ricreare esternamente il rumore fittizio del motore. L’utilità di quest’ultima tecnologia? Senza dubbio l’aspetto sicurezza in quelle auto silenziosissime, come le elettriche, la cui presenza potrà così essere più facilmente percepita dai pedoni e dagli altri automobilisti.
Ma il Ces continua e tra le nuove tecnologie di guida autonoma, la comunicazione V2V (vehicle-to-vehicle) e V2I (vehicle-to-infrastructure), i sistemi avanzati di infotainment con comandi gestuali… ancora ha molte cartucce da sparare per stupirci. E di sicuro lo farà.

Lascia un commento