Marchionne: “La Ferrari resta italiana”

Marchionne: “La Ferrari resta italiana”

L’Amministratore Delegato di FCA, Sergio Marchionne, a Ginevra ha parlato di lavoro, di ripresa e del Cavallino Rampante.
Marchionne ha infatti dichiarato che i nuovi contratti nello stabilimento Fca di Melfi potrebbero arrivare fino a 1.900, rispetto ai poco più di 1000 preventivati all’inizio, tra l’aumento delle nuove assunzioni e dei distacchi dagli altri stabilimenti. Evidenziando anche un plauso al Job Act che crea le condizioni per investire in Italia. Marchionne ha anche assicurato che la Ferrari continuerà a produrre tutte le sue vetture in Italia, a fare profitti e a pagare le tasse in Italia, rispondendo a chi gli chiede di una possiible sede in Olanda.
A detta dell’AD di FCA, anche nel caso in cui dovesse essere predisposta una società non operativa, al di sopra della Ferrari, che raggruppi le attività per dare possibilità all’azienda di essere quotata, la Ferrari resterebbe in ogni caso italiana.

Lascia un commento