Airbag Takata difettosi e pericolosi, la NHTSA ne chiede il richiamo globale negli States

Airbag Takata difettosi e pericolosi, la NHTSA ne chiede il richiamo globale negli States

Le autorità americane chiedono alle case automobilistiche di richiamare, riferendosi al proprio territorio, le auto che montano gli airbag lato guida del fornitore giapponese Takata. La National Highway Traffic Safety Administration (NHTSA) avverte: se i costruttori non rispetteranno l’indicazione “useremo tutti i nostri poteri” previsti dallo statuto. I richiami per le auto con airbag Takata lato guida sono emersi in diverse zone geografiche e i dati e le nuove prove raccolte hanno spinto a un richiamo nazionale. Gli airbag contengono un propellente che può causarne l’esplosione quando di aprono, spargendo frammenti nell’abitacolo e potenzialmente in grado di ferire il guidatore o il passeggero. “Con questo richiamo nazionale, la NHTSA mostra ancora una volta di seguite i dati e le prove a tutela degli americani sulle strade e di voler rendere i costruttori responsabili” afferma il segretario ai trasporti, Anthony Foxx. La NHTSA è sommersa dalle critiche da giugno, quando ha consentito a nove costruttori auto di limitare i richiami degli airbag difettosi a soli 900.000 veicoli nelle aree a più alta umidità: Florida, Hawaii, le Isole Vergini americane e Puerto Rico. Molti parlamentari hanno criticato la decisione perché non teneva conto di altri stati ad alta umidità e delle auto portare da stato a stato. Dal 2008 sono state richiamate più di 14 milioni di auto da 11 case automobilistiche per gli airbag Takata.

Lascia un commento